Restyling di un sito in ottica SEO

Restyling SEO
  • 30/03/2022

Spesso sentiamo parlare di Restyling SEO di un sito, ma cosa significa nello specifico? E che differenza c’è con il restyling grafico?

RESTYLING SEO E SERP

Un sito web, ormai lo sanno tuti, è fatto bene quando, oltre ad essere bello, accattivante e funzionale, è ottimizzato a livello SEO. Ciò è indispensabile per far sì che l’investimento iniziale abbia successo: vale a dire che abbiamo speso bene i nostri soldi perché il nostro sito viene anche trovato e visto dagli utenti che navigano su Internet e che fanno delle ricerche. Più tecnicamente possiamo affermare, dunque, che il nostro sito è indicizzato e viene trovato nelle ricerche di Google: la famosa SERP.

SERP (Search Engine Result Page) è la pagina dei risultati del motore di ricerca. Google scansiona e poi salva in un database tutte queste pagine, le classifica in base all’argomento, e quando un utente cerca qualcosa su google, restituisce i risultati che pensa essere più pertinenti per quella ricerca.

Perché ho bisogno di un restyling SEO?

se ho realizzato un sito web rispettando queste linee guida, perché ho bisogno di un restyling SEO?

La risposta è semplice: un sito web, pur non avendo una “scadenza”, con il tempo invecchia e perde sia il suo fascino “artistico” sia il suo adeguamento SEO, non rispettando più i principi che Google di tanto in tanto imposta nei suoi algoritmi.

Il fatto che Google adegui il suo algoritmo nel tempo è inevitabile perché internet è sempre più popolato e bisogna affinare sempre meglio le ricerche e quindi le indicizzazioni. E per questo è importante restare al passo con i tempi e adeguarci ai loro cambiamenti.

Esistono degli strumenti che ci aiutano a restare al passo senza grandi stravolgimenti. Mi riferisco a plugin e strategie che un bravo Web Designer sicuramente metterà in atto e vi suggerirà allo scopo di non far invecchiare il sito troppo in fretta e mantenerlo invece, se non giovane, almeno giovanile. Senza contare poi che affidarsi a un bravo SEO specialist è sicuramente un’ottima soluzione.

Se non ristrutturiamo il nostro sito in ottica SEO otteniamo una cattiva indicizzazione, vale a dire una peggiore visibilità nei motori di ricerca e permettiamo invece ai nostri competitors di migliorare la loro posizione e superarci. A questo punto potremmo avere un danno economico, più o meno grande a seconda di quanto è importante il lavoro che  svolgiamo attraverso il sito.

Restyling SEO e Restyling Grafico

Quando subentra invece la necessità di un restyling grafico? Diciamo che il Web corre veloce, le mode cambiano, i dispositivi aumentano, le esigenze degli utenti sono sempre più pressanti e i nostri siti devono stare al passo per essere considerati ancora dei siti buoni da navigare. Inutile dire che devono essere sempre più user-friendly, responsive, compliance law, adeguati ai social network, ecc…

E’ sbagliato però considerare il restyling grafico staccato dal restyling SEO, ma dobbiamo invece sapere che entrambe le procedure camminano di pari passo. Occorre prestare sempre attenzione al “rifacimento” di un sito dal punto di vista tecnico, in quanto i Web Master spesso trattano con leggerezza questo aspetto e magari cambiano le URL delle pagine, i nomi delle immagini, i meta tag… Tutti questi accorgimenti sono importanti per non perdere l’indicizzazione acquisita prima del restyling, perché attenzione…noi dobbiamo adeguarci al SEO, ma non vanificare i sacrifici fatti prima…anzi! Dobbiamo preservarli per non ripartire da zero…

restyling-grafico

E quindi diffidiamo di chi propone con leggerezza il cambiamento di piattaforma, di linguaggio di programmazione, di hosting, perché sono suggerimenti spesso dettati soltanto dall’incompetenza di chi conosce poco il SEO.

E se avete dubbi o perplessità, non esitate a contattarmi per una consulenza in merito!

SEO on page e SEO off page

Avete mai sentito parlare di SEO on-page e SEO off-page?

Sembrano concetti molto strani, ma in realtà sono il cuore della nostra ottimizzazione SEO.
Cominciamo dalle definizioni.

La SEO On Page riguarda tutte le pratiche che si devono seguire per ottimizzare il posizionamento di un sito nei motori di ricerca lavorando direttamente all’interno del sito stesso.

Ci riferiamo, quindi, ai titoli, alle meta descrizioni, agli URL, ai testi, alle descrizioni, ai testi alternativi delle immagini, le didascalia, i contenuti multimediali come foto e video, i link verso altre pagine del proprio sito e quelli che invece portano verso altri siti, detti link esterni.

La SEO off-page si concentra sull’aumento dell’autorità del tuo dominio attraverso l’ottenimento di link da altri siti web.

Quindi per la SEO Off Page bisogna agire al di fuori del sito web. Infatti se il tuo sito è interessante e ben fatto, è possibile che qualcuno decida di collegarlo all’interno del proprio. E questo è molto apprezzato da Google. Un SEO specialist conosce dei metodi per sollecitare l’accadimento di ciò e ottenere quindi dei backlink di qualità.

Ma in che modo si possono creare dei backlink di qualità?
  • creando contenuti di qualità a cui la gente vuole linkarsi;
  • condividendo contenuti sui social media;
  • scrivendo su blog inerenti al tuo target che rimanderanno al tuo sito (Guest blogging);
  • ottenendo recensioni positive;

Entrambe le SEO sono necessarie e ovviamente quella interna è più facile da ottimizzare, in quanto si tratta di agire personalmente sul proprio sito con delle buone conoscenze, mentre la SEO esterna dipende dagli altri. Tuttavia se la SEO on page è fatta bene, la SEO off page vien da sé e basteranno veramente pochissimi accorgimenti per ottenere un buon successo.

Apri la chat
Hai bisogno di informazioni?
Ciao!
Posso aiutarti?